Si è appena completata la prima settimana di KidsUP edizione fablab, presso Fondazione Mondo Digitale. Cinque giorni, 16 bambini, parecchia fatica ma anche grandi soddisfazioni… e tante lezioni imparate. Anche molti “first” nell’evoluzione di KidsUP:

Per la prima volta, abbiamo unito un percorso di laboratori tecnologici con un percorso di educazione all’autoimprenditorialità, un programma fantastico in cui le idee de impresa si sono realizzate nel mondo digitale. Un ringraziamento speciale al team FMD – Eleonora, Valentina, Ilaria, Cecicilia, e Federica in particolare – per aver intuito il potenziale dell’unione dei due concetti, e per aver creduto in KidsUP al punto di accoglierci a pieno titolo nel loro summer camp.

Sempre per la prima volta, abbiamo creato un percorso di formazione per due figure di KidsUP Coach, fondamentali per l’espansione del progetto. Anche qui, un ringraziamento speciale a Antonia Fraga e Angela Pirro, studentesse della John Cabot University che hanno avuto fiducia in me e si sono lanciate nel progetto a piè pari.

E ancora, abbiamo inaugurato il percorso KidsUP Advanced, in cui i dodicenni Daniele e Tiziano, veterani di KidsUP Beginners e KidsUP Intermediate, hanno aiutato gli altri bambini nelle varie attività, facendo da mentori e condividendo la propria esperienza.

Infine, ciliegina sulla torta, il programma KidsUP è stato realizzato in inglese!

IMG_20180611_170421
Primo giorno: dopo aver creato le “società KidsUP”, i bambini disegnano il proprio logo al computer. Nell’immagine: Davide e Giovanni (La Big Banc), Brando (I Mega Games) e Leonardo (i LADs), seguiti da KidsUP trainee Angela.

Inutile dire che l’esperienza ha arricchito il team KidsUP, dandoci una grande energia per continuare a crescere.

La prima lezione: quando si mettono insieme persone in gamba con obiettivi comuni, nasce sempre qualcosa di buono.

La seconda lezione: i bambini sono delle spugne che riescono a incorporare molto di più di quanto gli adulti non credano. In particolare bellissima la discussione della politica dei prezzi, in cui da soli, con intervento minimo da parte dei coach, i bambini i bambini si sono attestati da soli su tre posizioni diverse: un prezzo molto basso per avere più clienti, con obiezione immediata di chi invece proponeva un prezzo molto alto per massimizzare i profitti, e infine la mediazione su un prezzo accessibile per ottimizzare numero di clienti e di profitti.

La terza lezione: non si finisce mai d’imparare! abbiamo ricevuto tante conferme della solidità della metodologia KidsUP, ma anche tanti spunti per perfezionarla e per dare più opportunità di crescita ai bambini.

Prima di ripartire con la prossima edizione (domani!), ci prendiamo un momento per condividere queste ore indimenticabili:

  1. Le foto che illustrano le attività dei bambini giorno dopo giorno, fino al completamento del loro prodotto – i favolosi poggia-cellulari, disegnati al computer e incisi e tagliati su legno con la stampante laser.
  2. Le presentazioni animate con Scratch che ciascun gruppo ha sviluppato per promuovere il proprio prodotto.
  3. I video realizzati dai bambini
  4. Le interviste:

 

IMG_20180611_170216.jpg
L’indimenticabile Manuel, che è entrato di prepotenza nei nostri cuori.
Annunci

4 pensieri riguardo “KidsUP 2018 fa faville!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...